Topic Sci

La Streif

La discesa che vale una carriera

È una montagna amara, è una discesa da amare. È un tracciato da odiare, è una discesa da odiare. Odi et amo, come nelle migliori storie d'amore. L'uomo contro il cronometro, contro la natura, contro se stesso, in una danza di due minuti al ritmo di 140 km/h su pista bianca...

di Melania Sebastiani

continua→
Le Goitschel

Le Goitschel

Sorelle vincenti

Nate e cresciute sugli sci, le loro tracce bianche amalgamarono rivalità, cadute, vittorie. Christine e Marielle, una corsa fraterna contro il cronometro. Contribuirono a creare l'immagine di una Francia campionessa sciatrice...

di Melania Sebastiani

continua→

Marc Girardelli

Il campione che ha battuto la sfortuna

Quattordici cicatrici sulle ginocchia, quasi una per ogni anno di carriera, sono un calvario difficile da salire. Invece Marc Girardelli, da sciatore indipendente, riuscì a inserirsi con una vittoria dietro l'altra nella rosa dei più grandi di sempre. Con un unico rimpianto: un alloro olimpico mai arrivato...

di Marco Tonelli

continua→
morored

Lise Marie Morerod (Français)

L’Etoile de la neige

Au sommet elle arrive comme prédestinée. Lise Marie Morerod est la première athlète suisse à remporter la Coupe du Monde de ski alpin, également candidate à briller dans le firmament des Jeux Olympiques. Mais un terrible accident écrase ses rêves...

di Alice Figini

continua→

Zeno Colò

Il Falco con gli sci di legno

Gino Bartali e Fausto Coppi, Adolfo Consolini e Giuseppe Tosi, i conquistatori del K2, l’invincibile 4 Senza Moto Guzzi, il Grande Torino. Nomi e formazioni mitiche. Nomi tra i quali Zeno Colò brilla come una stella in una notte invernale, come il principe bianco di uno sport che l’Italia aveva solo potuto sognare sino al suo arrivo…

di Danilo Francescano (ha collaborato Antonio Giusto)

continua→

Lise Marie Morerod

Quando una stella muore

Al vertice arriva da predestinata, lei, prima atleta svizzera a vincere la Coppa del Mondo di sci alpino, candidata a risplendere anche nel firmamento olimpico. Ma un terribile schianto stronca i sogni dei suoi vent'anni. Storia di una campionessa riscattata dagli scherzi del destino...

di Alice Figini

continua→

Christl Cranz

La campionessa del Terzo Reich

Christel Franziska Cranz è forse stata la più grande sciatrice di tutti i tempi, vincitrice di dodici titoli mondiali e dell'oro olimpico nella combinata a Garmisch-Partenkirchen, nel 1936. La sua compromissione con il nazionalsocialismo - da lei mai rinnegata - macchiò tuttavia, in maniera indelebile, la sua figura e le sue incredibili imprese...

di Marco Tonelli

continua→

Gustav Thöni

... e la leggenda indossò gli sci

Dal Trofeo Topolino all'Olimpiade di Sapporo, dal trionfo nel Parallelo in Val Gardena alla Libera di Kitzbühel persa per tre millesimi dietro Klammer. Uno dei più grandi interpreti dello sci mondiale ripercorre in esclusiva su Storie di Sport la sua straordinaria avventura sulle piste, ora che ha abbandonato le nevi di tutto il mondo ma non quelle di casa...

di Danilo Francescano

continua→

Piero Gros

Il ragazzino terribile della Valanga Azzurra

Il 7 gennaio 1974 è un lunedì e sulla pista innevata di Berchtesgaden, in Baviera, è in calendario lo slalom gigante valevole per la Coppa del Mondo. Attraverso le parole del vincitore di quel giorno, Storie di Sport ricorda la nascita della mitica Valanga Azzurra e la carriera di uno dei più straordinari sciatori italiani di tutti i tempi...

di Danilo Francescano

continua→

Claudia Giordani

E l'altra metà del cielo si mise gli sci

Quando hai un padre telecronista sportivo e una madre campionessa di basket è normale respirare sport fin dall'infanzia. Claudia Giordani, medaglia d'argento ai Giochi Invernali di Innsbruck, dimostrò al mondo intero che anche le donne italiane sapevano andare sugli sci...

di Marco Tonelli

continua→

Chamonix 1924

La prima volta dell'Olimpiade Bianca

La prima edizione dei Giochi Olimpici invernali si svolse a Chamonix nel 1924. Sedici eventi per sette discipline, che portarono alla ribalta atleti del calibro di Charles Jewtraw, Herma Szabo-Plank e Thorleif Haug. L'affresco di una manifestazione che regalò all'Europa uno dei rari momenti di pace e tolleranza tra le due guerre...

di Graziana Urso

continua→

Jean-Claude Killy

Il Signore delle Nevi

Se corri su un'auto da rally con la stessa determinazione a superare i limiti di quando sfiori i 130 km/h sugli sci, allora il tuo sport è sfidare la paura. Jean-Claude Killy, il più grande sciatore francese di tutti i tempi, il brivido del pericolo lo ha cercato anche lontano dalla neve. “Per vincere”, ha sempre detto, “bisogna saper correre il rischio di perdere”...

di Graziana Urso

continua→

Sarajevo 1984

L'ultima stagione di pace nei Balcani

Il Monte Igman è ancora immerso nei boschi, ma solo da qualche anno i suoi impianti sono tornati a disposizione dei cittadini. I trampolini in muratura sono l'unico segno della prima (e tuttora unica) Olimpiade invernale ospitata in un paese socialista...

di Alessandro Mastroluca

continua→