Topic Ciclismo

Alfredo Binda

Alfredo Binda

Il "vizio" di vincere

“Ghe voeren i garun!”. “Ci vogliono le uova fresche!”. Ventotto ne ingoiò Alfredo Binda per vincere il Giro di Lombardia del 1926. Rispondendo alle domande dei cronisti nel dialetto di Cittiglio, il comune del varesotto in cui era nato ventiquattro anni prima, al termine di una corsa epica svelò lui stesso la sua arma segreta...

di Graziana Urso

continua→
La Gazzetta annuncia il primo Giro d'Italia

Il Giro d’Italia 1909 – 1

L’onda invincibile

Il primo pomeriggio di mercoledì 12 maggio 1909 le forze dell’ordine ebbero il loro bel daffare per riuscire a tenere a bada la folla che, numerosa oltre ogni aspettativa, aveva invaso corso Buenos Aires e le vie adiacenti. L’albergo Loreto, al cui interno stavano per cominciare le operazioni di punzonatura delle biciclette partecipanti al primo Giro ciclistico d’Italia, era letteralmente assediato da migliaia di milanesi ansiosi di vedere da vicino i propri idoli...

di Marco Della Croce

continua→
Luigi Ganna

Luigi Ganna

Pioniere di un ciclismo eroico

"Me brüsa tanto el cü!" Ecco, è in questa celebre risposta data a un giornalista, che gli sollecitava un commento a caldo da vincitore della prima edizione del Giro d’Italia..

di Marco Della Croce

continua→